La magia della notte di San Giovanni
Avete preparato l'acqua di San Giovanni? Io si
Il 23 giugno, la notte che precede la nascita di San Giovanni Battista, è da sempre considerata una notte magica, durante la quale si celebrano riti propiziatori e purificatori. La magia è legata al solstizio d’estate, che segna l’inizio della nuova bella stagione. Il solstizio d’estate cade nel giorno più lungo dell’anno e in questo periodo la natura giunge al massimo splendore. Nonostante la forte rinascita, bisogna prestare attenzione agli eventi sfortunati come siccità, forti temporali o malattie delle piante, che rovinerebbero i raccolti.
Per scongiurare le avversità, si fanno falò propiziatori che rappresentano il sole e si prepara l’acqua di San Giovanni per raccogliere la rugiada, che simboleggia la luna. L’acqua di San Giovanni porterebbe fortuna e prosperità grazie all’incredibile potenza dei fiori e sarebbe in grado di proteggere i raccolti, allontanando le calamità.
Come si prepara l’acqua di San Giovanni
L’acqua di San Giovanni si prepara per sfruttare la forza e la potenza di piante e fiori intrisi della rugiada degli Dei.
Si crede infatti che durante la notte di San Giovanni cada la rugiada degli Dei, capace di influenzare piante e fiori donando loro una particolare forza: il solstizio d’estate sarebbe la porta attraverso cui gli Dei fanno passare i nuovi nati, proprio sotto forma di rugiada.
La leggenda vuole che questa acqua magica porti fortuna, amore e salute, che sia capace di allontanare malattie e calamità e di proteggere i raccolti.
Per preparare l’acqua di San Giovanni bisogna raccogliere una misticanza di erbe e fiori spontanei. Nella scelta dei fiori e delle erbe non esiste una vera e propria regola. Generalmente ci si lascia ispirare scegliendo tra le specie che si hanno a disposizione.
Quest’acqua, ritenuta quasi magica perché in grado di attirare fortuna, amore e allontanare le calamità, viene usata la mattina la mattina del 24 giugno per lavarsi vivo e mani: una sorte di rituale purificatorio
Non costa nulla ...provate e auguri a tutti i Giovanni e Giovanne
mettere la bacinella con i fiori fiori dalla finestra
La notte di San Giovanni
una magia si compie da anni.
Immergi nell'acqua di un catino
tanti fiori e d'erba qualche filino
Lascialo alla luce della luna
profumerà di lieta fortuna
e di mattutina rugiada
per poi esser spalmata
sul viso e sulle mani
al risveglio l'indomani.
Prima, però, ricorda di recitare
quest'antico detto popolare:
"Magica acqua di San Giovanni,
porta via tutti i nostri affanni!"
ros

Visualizzazioni: 73

Commento

Devi essere membro di Amici del Bridge online per aggiungere commenti!

Partecipa a Amici del Bridge online

tornei AMICIDELBRIDGEONLINE

Fotografie

  • Aggiungi fotografie
  • Visualizza tutti

Info su

Rosalba ha creato questo network Ning.

© 2022   Creato da Rosalba.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio