Chiedetelo a Nonno k

chiedetelo a Nonno k

Commento

Devi essere membro di Amici del Bridge online per aggiungere commenti!

Partecipa a Amici del Bridge online

Commento da Andrea Pavani su 16 Luglio 2018 a 9:30

Ciao Carlo, secondo i tuoi appunti, dopo 1SA - 2♣ - 2♦ il 2♥ è (mini Stayman), cioè mano debole (0/7 punti) con 4/+ ♥ e 4/+ ♠ e l'apertore passa o corregge a 2♠.

Oltre alla 4-4 nobile, ci vanno quindi anche le 5-4 e la 5-5 ?

A me farebbe comodo, così ci butto nel calderone tutta questa spazzatura... hehe.

Ti dirò di più... secondo i soliti "studi statistici" , cioè tre articoli di Bower, la mini Stayman (o crawling Stayman o junk Stayman), conviene (alla lunga) farla anche con la 4-3 nei nobili !

Questo però implica variare la re-Stayman, che dopo risposta dell'apertore 2♦ deve giocoforza essere 3♣ (e non 2♠), in quanto si usa la risposta 2♠ quando hai le ♠ più lunghe delle ♥.

Secondo me il gioco vale la candela. E' vero che la reinterrogativa 2♠ (dopo il 2♦ dell'apertore) è meglio che 3♣, perchè si sta ad un livello più basso, ma le 4-3 nobili (e quindi anche le 5-4 nobili) deboli, sono una montagna di mani !

Del resto, mi pare che "molti" usino la reinterrogativa 3♣ sempre (sia dopo 2♦ che 2♥ che 2♠). I tre schemi diventano anche più "simmetrici" e facili da ricordare.

Commento da Gennaro Tufo su 5 Luglio 2018 a 21:33

Come sempre sei stato chiarissimo. Ti ringrazio molto.

Gennaro2

Commento da carlo totaro su 5 Luglio 2018 a 17:57

ciao Gennaro, la risposta è semplice:con le 6 5 e sesta minore io conto le perdenti  totali della mano e con 5+ perdenti la tratto come se fosse una 5 5 , quindi con 5 + perdenti apro 1 cuori; se invece le perdenti sono 5- allora apro nella sesta quindi 1 quadri. Nella mano in questione hai 2 perdenti a fiori, 1 e 3 quarti a cuori e mezza a quadri (come ben sai le perdenti oltre la terza di ogni seme non si contano) quindi hai 4 perdenti e 3 quarti , pertanto siamo  nella fascia di 5- . Con quelle carte apro 1 quadri e sull'eventuale 1 picche (o 1 SA)  del compagno dichiaro 3 cuori. Attenzione però che alcuni giocano questa sequenza come splinter con fit a picche, quindi concordare col compagno che 1 e poi 3 o 4  in un seme di rango maggiore descrive una 6 5. Corollario: se le perdenti sono 4- , per esempio con la q di cuori in +, io apro 1 quadri e poi dichiaro 4Cuori; se le perdenti sono 3- apro 2 fiori.

Commento da Gennaro Tufo su 4 Luglio 2018 a 20:47

Ciao Carlo, ti chiedo un parere in merito alla seguente questione:

Nel sistema licitativo quinta nobile, con una distribuzione 6-5 (con sesta minore e quinta maggiore), si apre 1 nel maggiore oppure 1 nel minore?

La mano incriminata è la seguente:    Picche: --;  Cuori: AJXXX;  Quadri: AKJXXX;  Fiori: 98 

L'argomento è stato discusso in un circolo di bridge di Ostia con fautori schierati a favore dell'apertura 1 Cuori ed altri a favore dell'apertura di 1 Quadri (io sono fra questi).

Grazie, Gennaro2

Commento da Andrea Pavani su 22 Giugno 2018 a 17:58

OK Carlo, lo so che è impossibile generalizzare, perchè l'eccezione è la prima regola del bridge... , ma io, col mio ipotetico partner , devo mettermi d'accordo su alcuni punti di partenza. Almeno quando apro non devo preoccuparmi della licita avversaria !

Tu scrivi : per sottoapertura si intende una mano da 7/10 p.o. e con seme decente.

Al mio ipotetico partner io gli farei una testa quadra così... :

Per aprire in sottoapertura occorrono 5/10 punti ed un palo 6° (eccezionalmente 5° in terza posizione), con almeno due dei tre onori maggiori o tre dei primi cinque onori. La mano deve avere più di 6 perdenti, massimo due prese difensive, e può avere un nobile quarto a lato (da discutere) od un singolo.

Per quanto riguarda la vulnerabilità, si segue la regola del 2-3, cioè se vulnerabili occorrono almeno 6 vincenti (7 perdenti) per non andare più di 2 down, se non vulnerabili almeno 5 vincenti (8 perdenti), per non andare più di 3 down.

La mano viene definita minima con 5/7 punti e massima con 8/10 punti.

Due esempi, volutamente di punteggio minimo :

KQxxxx / xxx / xxx / x → 5 punti, mano minima, 2 onori maggiori, 8 perdenti, 5 vincenti.

Si può aprire di 2♠ se non vulnerabili

KQxxxx / xx / xxxx / x → 5 punti, mano minima, 2 onori maggiori, 7 perdenti, 6 vincenti.

Su può aprire di 2♠ sempre.

Nota : forse 5 punti sono un po' pochini... sebbene qualcuno li ammetta, possiamo accordarci su 6 come minimo... hehe

Commento da carlo totaro su 22 Giugno 2018 a 14:08

ostrega Andrea, il tuo quesito è articolato e complesso , forse anche troppo complesso per la platea di persone che ci leggono.          Per aprire in sottoapertura,  o leggeri terzi di mano , o in barrage nelle diverse situazioni (verdi contro rossi, rossi contro verdi, in prima posizione, in terza posizione , ecc) ci sono regolette e/o raccomandazioni , ma poi ci sono anche eccezioni dovute da contingenze difficili da classificare o catalogare., pertanto è difficile generalizzare. Ti faccio un esempio per capire quanto complessa è la materia. Supponiamo che tu abbia xx,J9876,AK4, AJx e alla tua destra aprono 1 Fiori/1Quadri . E' corretto intervenire 1Cuori ? Molti lo farebbero perché hanno l'apertura e non se la sentono di dire Passo che è  l'unica alternativa. Io non so se è megliom dire 1C o Passo, ma mi chiedo : che succede se l'avversario che segue dice 1Picche ( molto probabile)? Se la licita la vincono alla fine gli avversari a 2, 3 o 4 picche potrò lamentarmi col compagno che attacca di k di cuori avendo kx? Di contro, se non intervengo 1Cuori e gli avversari giocano il contratto di 3SA potrò lamentarmi col compagno che con KJxxx di picche e Qxx di cuori ha scelto di attaccare a picche? .  Il bridge è bello e affascinante.   Carlo

Commento da Andrea Pavani su 22 Giugno 2018 a 10:19

Continua dal post precedente...

Interessanti sono le considerazioni di Bergen sulla mano perfetta, e di riflesso quella sulla mano che presenta "difetti".

- La mano perfetta non ha assi e non ha onori fuori dal palo lungo. Non è 6322 ma 6331 o 6421. Passa il "test del singolo", cioè non perde prese dalle intermedie avversarie, anche se il partner ha un singolo, e per fare questo deve avere almeno 4 delle prime 6 carte, esempio QJ109xx. 

- "Difetti" sono : non avere 2 dei 3 onori maggiori o 3 dei primi 5 onori. Un palo senza le intermedie (pancia). Un secondo palo che potrebbe essere atout. Una mano con diversi onori negli altri pali (più onori nei pali laterali che nel palo lungo). la 6332.

D) Vulnerabilità e posizione

Ovviamente bisogna tenere conto della vulnerabilità, e come posizione è meglio in ordine 3a>1a>2a

Fatta questa lunghissima premessa, penso che sia doveroso accordarsi col partner sullo stile, aggressivo o conservativo della sottoapertura, non fosse altro che per sapere cos'aspettarsi dall'apertore !

Quindi, qualità minima del palo e punteggio. Sapere che l'apertore promette almeno 2 dei 3 onori maggiori, o 3 dei 5 è una cosa, trovare l'apertore con Q10xxxx è un'altra. Inoltre, quando il partner risponde 2SA, bisogna definire cos'è mano minima e massima.

 7/10 mi sta bene, ma sono sicuro che apriresti con KQJ10xx e nient'altro a lato :)

Commento da Andrea Pavani su 22 Giugno 2018 a 9:05

Ciao Carlo, recentemente mi capita spesso di giocare dei duplicati con un partner di prestigio (19tiger), e siccome usa la tua multicolor, DEVO assolutamente impararla bene :)

Penso che (sfortunatamente per te), inaugurerò una "serie" di post qui, sulla multicolor...

Partiamo dall'inizio, punteggio minimo e qualità del palo quando si ha la sottoapertura nel nobile.

Tu scrivi : per sottoapertura si intende una mano da 7/10 p.o. e con seme decente.

Benissimo, per TE è tutto chiaro e banale, ma per le "scarpe" come me, che hanno pure l'aggravante di cercare dappertutto su internet, le cose non sono così chiare.

Senza contare che "oggi" si vede sottoaprire con qualsiasi schifezza (per non parlare in terza posizione), quindi sarebbe meglio mettere i puntini sulle i.

Ti faccio vedere da dove vengono i miei dubbi :

A) Punteggio

- Molti parlano di 6/10 punti (e magari 7/11 se vulnerabili).

- Alcuni parlano di 7/8 perdenti (a volte anche 9), per evidenziare che una mano di 6 perdenti è troppo forte, e dev'essere aperta di 1 a colore, o magari in barrage a livello 3, oppure passata (dipende dal punteggio e distribuzione ovviamente).

- Per alcuni se soddisfa la regola del 20 di Bergen (sommare ai p.o. il numero di carte dei due pali più lunghi e se si ha 20/+ si può aprire di 1 a colore), è troppo forte per essere aperta di 2 debole.

- Per alcuni la mano è massima con 9/10 punti, minima con 6/7 e da decidere con 8, per altri buona con 8/10 e cattiva con 5/7.

Come vedi ognuno la vede a modo suo... ma non è tanto la questione di 1 punto in più o in meno, quanto quella che quel punto in più può "modificare" la consistenza del palo lungo, e qui veniamo al secondo fattore, secondo me ancora più importante:

B) Qualità del seme lungo

- Klinger suggerisce di adottare lo SQT (suit quality test), valido soprattutto per gli interventi a colore. Si tratta semplicemente di sommare al numero di carte nel seme, il numero di onori presenti nel seme, considerando anche il 10 (ma questo solo se accompagnato da un onore superiore). La somma indica il livello a cui si può aprire o intervenire, punteggio permettendo.

Esempio AJ10xx fa 8 (5 carte + 3 onori). Con questo seme si può intervenire a livello 2, esempio 2♦ su apertura 1♠ avversaria. Ovviamente 5 punti sono pochi per un intervento a livello 2, ma la qualità del seme è sufficiente.

Applicando questo criterio alla lettera, con questo seme, se nobile, si potrebbe anche aprire di 2 a colore, ma ovviamente non è il caso, perchè necessita almeno un palo 6° per aprire a livello 2 debole (in 3a posizione anche quinto).

Diciamo che è più valido per gli interventi a colore che per le sottoaperture ! :)
- Per Magee occorrono 2 onori vestiti o 3 delle prime 6 carte, esempio QJxxxx oppure anche J109xxx (prendo volutamente gli esempi estremi, più "bassi").

- Per Kantar 3 dei primi 5 onori o 2 dei primi 5 + 98 o 97 ("pancia") esempio QJ10xxx oppure anche J1097xx

- Alcuni 4 delle prime 6 carte, esempio QJ109xx

- Molti considerano "buono" un palo con 2 dei primi 3 onori o 3 dei primi 5 onori, esempio KQxxxx o QJ10xxx

C) Distribuzione

- Bergen "odia" la 6322, molto inferiore alla 6331 o alla 6421.

- Per alcuni meglio non aprire con un nobile quarto a lato (specie se "debole", gli onori li ha probabilmente il partner), oppure con un vuoto. Per Cohen e Bergen invece in questi due casi si può aprire.

OPS... sto per raggiungere il limite massimo di caratteri nel post, proseguo con un altro...

Commento da carlo totaro su 18 Giugno 2018 a 18:56

lol, l'ho letta nella rivista  della federazione bridge della Nuova Zelanda. Ti ringrazio di aver risposto agli americani. 

Commento da Andrea Pavani su 18 Giugno 2018 a 13:01

Beh, come al solito tu vedi subito "il quadro generale", che ai comuni mortali sfugge.

A proposito... in un sito americano ho "ritrovato" la tua convenzione dopo apertura 1SA, e 2♣ contrato dall'avversario !

L'autore scrive :

"Note: This convention (treatment) does not really have a name; I have just given it a name that some
friends refer to it as."

Gli ha dato un nome che alcuni amici riportano... sai che nome gli hanno dato ? Kansas City Stayman !

Curiosamente... inizia con la K !

Stufo di questo stato delle cose, mi sono permesso, senza consultarti, di scrivergli una educata risposta. Ho detto che l'inventore eri tu, ed ho riportato la convenzione per esteso. Ho precisato che tu non eri a conoscenza della mia missiva, e che la mia era un'iniziativa personale.

Gli ho suggerito di nominarla " K Stayman"...

A proposito, il blog che per primo te l'ha copiata senza citare l'autore, era di dove, Nuova Zelanda ? O Scozia ?

Commento da carlo totaro su 18 Giugno 2018 a 12:37

mah, tutto può far brodo. Questo utilizzo di 2SA  è compatibile con la drury, quindi non vedo nulla di male.  Ma ci si chiede perché limitarla a 55 minore o non a 5 5 con minore + l'altro nobile? Perché probabilmente quelli che adottano questa convenzione usano le aperture a 2Cuori e 2Picche con sottoapertura bicolore con un minore.

Commento da Andrea Pavani su 18 Giugno 2018 a 11:02

Ciao Carlo,

alcuni usano, dopo essere passati di mano, e apertura 1 nobile del partner in 3a posizione, 2SA per mostrare 5-5 nei minori e 8/10 punti.

Tu che ne pensi ?

Commento da Andrea Pavani su 13 Giugno 2018 a 12:06

Ah ok benissimo, c'erano vari errori... adesso è tutto chiaro, grazie :)

Commento da carlo totaro su 13 Giugno 2018 a 11:38

ciao Andrea, il tuo schema è quasi corretto: c'è un errore e mettendolo a posto troverai anche la risposta al tuo quesito finale. Tu hai scritto ( punto A quarta riga) 2Picche= 9/11 con 5 carte di picche, mentre il significato corretto di 2 picche è: 9/11 con 4 carte di picche oppure 8/9 con 5 carte di picche , mentre con 10/11 e 5 carte di picche si dichiara 3 picche.  La dichiarazione di 1 picche( punto A prima riga) è con 4 carte ma max 8 punti e non 7/10 come hai scritto tu. Su apertura di 1 picche avversario e dbl del compagno le cose cambiano leggermente perchè non si può dichiarare 1 cuori e quindi con 4 cuori e 7/10 p si dichiara 2 cuori mentre con 4 cuori e max 6 punti si dichiara 2 fiori (che obbliga il 2 quadri ) e poi 2 cuori.

Commento da Andrea Pavani su 13 Giugno 2018 a 9:22

Ciao Carlo, visto che la prossima lezione sarà sulla Kappenshol, anticipo qui i miei appunti.

Metto lo sviluppo dopo apertura avversaria 1♥, se no il messaggio ha troppi  caratteri, tanto lo sviluppo dopo apertura 1♠ è simmetrico.

A) Dopo apertura avversaria 1 e contro del partner :

1♠ → 7/10 con 4 ♠

2 → 7/10 con 4  , senza 4 ♠

3♣/3 → 9/11 e palo 6° senza 4 ♠

2♠ → 9/11 con 5 ♠

1SA → 0/10 senza 4 ♠, bilanciata o leggermente sbilanciata, con/senza fermo a 

2SA → 11/12 bilanciata senza 4 ♠, con fermo a 

3SA → 13/14 bilanciata senza 4 ♠, con fermo a 

2♣ → 2 → 

                     passo 0/6 con 5/+  senza 4 ♠

                     2♠ → 0/6 con 4/5 ♠

                     3♣ → 0/6 con 5/+ ♣ senza 4 ♠

                     2 → 11/+ con 4 ♠ senza fermo a 

                     2SA → 11/+ con 4 ♠ e con fermo a 

                     3♠ → 11/+ con 5 ♠

2 → 11/+ senza 4 ♠ e senza fermo a . Chiede il fermo a , se risposta negativa, l'ulteriore surlicita chiede il mezzo fermo a  (Qx o Jxx).

Ti anticipo già una domanda, con 9/11 e 4♠ cosa si dice ?

Grazie

Commento da carlo totaro su 12 Giugno 2018 a 1:21

Per quanto riguarda il seguito di 1SA- 2Q  è tutto corretto Andrea. 

Commento da Andrea Pavani su 11 Giugno 2018 a 11:30

Italia Turchia, in nord Bianchedi, in sud Madalà.

Nord                      Sud

♠ Q85                    ♠ AK9743

♥ KQ1063              ♥ A8

♦ J6                       ♦ 875

♣ KQ2                   ♣ 97

Apre nord : 1♥ - 1♠ - 1SA - 3SA (allertato) - p

Sotto di 1 ! Nell'altra sala 1♠ - 1♠ - 1SA - 2♦ (allertato) - 2♠ - 4♠  fatti.

O non si sono capiti... ma sud, con quelle carte non doveva andare subito a 4♠ ?  Ha una mano di 7 perdenti, cioè da apertura. O magari dire un 3♠ invitante ?

Commento da Andrea Pavani su 9 Giugno 2018 a 13:02

Ciao Carlo, sto rivedendo (ancora!) l'apertura 1SA.

Riguardo alla "superaccetazione" dopo la transfer, ho note diverse in vari appunti, se non erro, tu usi il seguente schema

1SA - 2♦

2♥ con 2/3♥ o 4♥333 minima

2SA con 4♥333 max

2♠/3♣/3♦ con 4♥432 minima

3♥ con 4♥432 massima

E' corretto ?

Grazie

Commento da Andrea Pavani su 29 Maggio 2018 a 12:45

Sì, il surcontro devo ficcarmelo bene in testa (anche quando non si è passati di mano)  :)

L'errore della splinter evidenzia la mancata osservanza della semplice regola mnemonica che 4♦ è l'altro nobile...

Sul 3♠ barrage il concetto è chiarissimo.

Per fare 31... ti sarei grato se riassumessi brevemente le mani con cui si fa la re-Stayman (post precedente).


Grazie mille per la tua disponibilità e pazienza ! :)

Commento da carlo totaro su 29 Maggio 2018 a 11:45

ciao Andrea, è quasi tutto esatto il tuo schemino: ci sono un paio di errorini. 1) dopo p-p- 1P -X  Il surcontro è 9/11p a prescindere dall'appoggio terzo a picche che verrà palesato al giro successivo. 2)  Le splinter sono solo 3: 3SA per il sing F, 4F per il sing Q, 4Q per il singolo nell'altro nobile ( è implicito l'appoggio quarto o + nel nobile di apertura). Per quanto riguarda l'ultimo punto delle tue osservazioni il barrage a 3 nel seme nobile di apertura si fa con massimo 5 punti( ma anche con ZERO) mentre con 7/8 punti è meglio dare l'appoggio a 2 (anche con la quarta): se l'apertore è forte va avanti , mentre per andare avanti dopo il barrage del compagno deve essere fortissimo oppure avere una distribuzione particolare.

© 2018   Creato da Rosalba.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio