Multicolor di nonno k

la MULTICOLOR giocata da nonno K

Vi sono numerose versioni di sviluppi della apertura 2 Quadri multicolor; quella consigliata da nonno k prevede le seguenti 3 opzioni :

  1. sottoapertura in un seme nobile sesto ( per sottoapertura si intende una mano da 7/10 p.o. e con seme decente).

  2. tricolore 4 4 4 1 da 19+ p.o (se il singolo è costituito da 1 onore quest'ultimo va svalutato di 2 punti nel conteggio)

  3. mano bilanciata da 22/23 p.o 

Vediamo ora le risposte del compagno dell'apertore quando ha meno di 14 punti onori e i relativi significati.

Risposta 2 cuori :

  • mano senza speranza di manche (eccetto casi particolari che vedremo fra poco) e propone all'apertore di passare se è in sottoapertura a cuori oppure di correggere a 2 picche   oppure di dichiarare la tricolore forte o la bilanciata forte . Se l'apertore corregge a 2 picche il compagno con 12 /13 p.o. e con almeno 3 carte di picche e non più di 2 carte di cuori può invitare a manche dichiarando 3 picche 

risposta 2 picche:

  • mano con 12/13 p.o con almeno 3 carte di cuori e non più di 2 carte di picche e propone all'apertore di passare se in sotttoapertura a picche oppure di correggere a 3 cuori  con la sottoapertura minima o a 4 cuori con la sottoapertura massima, oppure di dichiarare la tricolore forte o la bilanciata forte (in questi ultimi  2 casi lo slam è molto probabile e vedremo in seguito come proseguire)

risposta 3 cuori:

  • 8/10 p.o. con almeno 4 cuori e 4 picche con funzione di barrage 

Risposta 3 picche :

  • mano con 11/13 p.o.  con almeno 4 cuori e 4 picche , praticamente invitante a manche 

nota : le mani con cui dichiarate 3 cuori o 3 picche si possono valutare contando i punti K che corrispondono a 11/13 quando dichiarate 3 cuori  e 14/16 quando dichiarate 3 picche ; l'apertore in sottoapertura ha mediamente 14/15 punti K 

Vediamo ora le risposte del compagno dell'apertore quando ha 14 + p.o 

Risosta 2nt = interrogativa semiforzante a manche .

Su 2nt l'apertore dirà:

  1. 3 fiori sottoapertura minima a cuori 

  2. 3 quadri sottoapertura minima a picche

  3. 3 cuori sottoapertura massima a picche

  4. 3 picche sottoapertura massima a cuori 

come vedete le dichiarazioni dell'apertore sono tali da fare in modo che sia il compagno a giocare il contratto ;

dopo la dichiarazione di 3fiori/3quadri, ovvero mano minima, l'eventuale 3 cuori o 3 picche del rispondente è abbandonabile .

Risposta 3 fiori:

  • 5+ carte di cuori e singolo / vuoto a picche ; chiede all'apertore se nel seme del rispondente ha un sostegno , cioè 3 carte o un onore secondo; in caso contrario l'apertore dichiarerà le picche con il  minimo e 3nt con il massimo.

Risposta 3 quadri :

  • 5 + carte di picche  e singolo/ vuoto a cuori ; chiede all'apertore se ha un sostegno , cioè 3 carte o un onore secondo nel seme del rispondente ; in caso contrario l'apertore dichiarerà 3 cuori con il minimo e 3nt con il massimo .

Vediamo ora brevemente quando l'apertura di 2 quadri viene da una tricolore forte oppure da una bilanciata forte.

(tralascio per il momento le situazioni con la risposta positiva, tipo 2nt o 3 fiori o 3 quadri , perchè quasi impossibili, comunque c'è il modo per trattare anche quelle e le vedremo in seguito).

Dopo la sequenza 2 quadri /2 cuori :

Con la bilanciata 22/23 si dichiara 2NT e il seguito ha lo stesso sviluppo dell'apertura a 2NT .

Con la tricolore 19+ si dichiara a livello 3 sotto il singolo, quindi : 

  • 3 fiori con il singolo di quadri

  • 3 quadri con il singolo di cuori

  • 3 cuori con il singolo di picche

  • 3 picche con il singolo di fiori 

a questo punto il rispondente può concludere a manche oppure interrogare l'apertore dichiarando proprio nel seme del singolo in funzione di relais e le risposte saranno a gradini :

1° gradino max 6 controlli 

2° gradino 7 controlli

3° gradino 8 controlli

4° gradino 9 controlli

Ricordo che i controlli sono 2 per ogni Asso e 1 per ogni K (escluso il seme del singolo dove l'Asso vale 1 controllo e il K zero)

La eventuale successiva dichiarazione 4NT del rispondente è richiesta di Q e le risposte sono :

  1. 5 fiori =0

  2. 5 quadri =1

  3. 5 cuori=2

  4. 5 picche =3

Dopo la sequenza 2 quadri /2 picche :

con bilanciata 22/23 di dichiara 2NT e il seguito ha lo stesso sviluppo dell'apertura di 2NT ( lo slam  è praticamente quasi certo )

Con la tricolore 19+ si dichiara  a livello 3 sotto il singolo ma  ATTENZIONE ! :

poichè 3 cuori significa sottoapertura a cuori, per dare la tricolore forte con il singolo di picche bisogna dichiarare 3nt 

quindi:

  1. 3 fiori con singolo di quadri

  2. 3 quadri con singolo di cuori

  3. 3 cuori sottoapertura minima a cuori 

  4. 3 picche con singolo di fiori

  5. 3nt con singolo di picche 

Il proseguimento è come già evidenziato prima : il rispondente può chiedere all'apertore il numero dei controlli proprio nel seme del singolo in funzione di relais e le risposte sono a gradini come scritto prima.

La eventuale successiva dichiarazione a senza atout è richiesta di Q  con risposta a gradini come scritto prima .

 Dopo la sequenza 2 quadri - 3 cuori  oppure 2 quadri- 3 picche l'apertore con la mano bilanciata forte o con la tricolore forte prende l'iniziativa per lo slam perchè conosce quasi dettagliatamnete la mano del rispondente 

POST 6 : La 2 "multicolor"

In questo nostro profilo aggiornato abbiamo inserita l’apertura 2Q “MULTICOLOR” usata dalla maggior parte dei giocatori italiani. Essa è una apertura ambigua per quanto riguarda sia i pali che il punteggio della mano dell’apertore. Infatti nel nostro profilo essa contiene una delle seguenti distribuzioni:

A) sottoapertura in un nobile almeno 6°

NOTA: in questa ipotesi l’apertura di 2 promette una mano con un palo 6°+ e punteggio da 6 a 9 (o10 brutti) PO ed esclude la presenza di 4 carte nell'altro maggiore. Se si è primi o secondi di mano (il compagno non è ancora passato) conviene effettuare questa apertura solo se si hanno almeno 5 punti concentrati nel palo nobile. Altrimenti è preferibile passare e intervenire successivamente. Può fare eccezione il caso di avere 3-4 punti in un palo 7°. E’ anche preferibile non aprire, e dichiarare un “Passo di attesa” se si hanno 8-10 punti in una mano con 3 carte nell’altro maggiore. Se invece il compagno ha già dichiarato Passo (si è terzi di mano) si può aprire con una mano anche più debole a scopo di sbarramento.

B) mano forte (19+ punti) con un minore almeno 5°

NOTA: In alcuni sistemi (o profili) viene aggiunta ai 2 casi suddetti anche la copertura della tricolore forte e della bilanciata forte. Secondo lo standard di BBO Italia l’eventuale aggiunta della tricolore forte non dà specifici vantaggi rispetto alla dichiarazione “naturale” dei pali, in quanto la tricolore ha bisogno di accordi specifici sul modo di mostrare il singolo e sull’eventuale prosecuzione per lo slam. Anche l’eventuale aggiunta della bilanciata forte (21-23 o 22-24) non è necessaria se, per le bilanciate, usiamo lo schema attualmente più diffuso e inserito nel nostro profilo di riferimento ( vedi POST 7 in prossimo arrivo).

Risposte all’apertura e sviluppo della dichiarazione

La prima risposta del rispondente è convenzionale e serve a farsi chiarire il contenuto della mano dell’apertore.

Con una mano debole fino a 11 P.O. il rispondente dichiara secondo il criterio “passa o correggi”, cioè:

2 indica una mano debole (con o senza fit a ) e invita lapertore a: passare se ha la sottoapertura a , correggere a 2 se ha la sottoapertura a , dichiarare 3 o 3 con la mano forte monocolore

2 ha un significato simile, ma implica un punteggio leggermente superiore(9 -11 P.O.) e un fit a (almeno 2 carte) in quanto deve accettare leventuale riporto dellapertore a 3. La replica dellapertore sarà analoga al caso precedente. 
2SA è un relais positivo (almeno 12 P.O.) con cui richiede all’apertore di descrivere la sua mano (forti 3,3, deboli 3 o 3). Una volta avuto il chiarimento sulla situazione della mano dellapertore il rispondente liciterà in modo naturale secondo logica.

Il resto dello sviluppo segue le regole delle licite naturali.


NOTA FINALE

Il principale vantaggio dell’inserimento di questa apertura nel nostro profilo è la possibilità di inserire nel sistema le dichiarazioni specifiche di apertura forte per i pali nobili (2/2) nelle mani con punteggio elevato (19 + punti) ma che hanno più di 3 perdenti e quindi non sono dichiarabili con lapertura 2 forzante.

 

ADDENDUM: scelta alternativa per la copertura anche di una bilanciata forte

Previo accordo specifico della coppia, l’apertura 2♦ Multicolor può essere utilizzata per includere anche la manobilanciata forte di 23 punti esatti. In tal caso la bilanciata prevista nell’apertura forcing manche 2♣ sarà di almeno 24 punti.

Nostri interventi sull’apertura avversaria di 2 multicolor

--------------------------------------------------------------------------------------------

Quando i nostri avversari usano l’apertura 2 multicolor per indicare:

A) sottoapertura in un nobile almeno 6° (invece delle “sottoaperture” 2 / 2 usate nel SAYC e nel Precision) edeventualmente, in alternativa (secondo quanto indicato nel loro profilo):

B) mano forte (19+ punti) con un minore almeno 5°

C) tricolore forte o bilanciata con 23 punti

non si ha subito una chiara indicazione della struttura della mano dell’apertore nostro avversario. Perciò, nel caso in cui noi abbiamo una mano con un buon punteggio, diventa difficile decidere se e come intervenire.

D’altra parte, dato che l’eventualità che l’apertore abbia una mano forte (casi B o C) è abbastanza remota, è consigliabile un comportamento attivo. Si corre ovviamente qualche piccolo rischio, ma si riduce al minimo la possibilità di trovarsi tagliati fuori dalla dichiarazione.

Il suggerimento degli esperti è che in queste situazioni il primo difensore si comporti come se l’apertore avesse una sottoapertura con le . Pertanto (previo accordo con il proprio partner) il 1° difensore (2° di mano) può fornire al suo compagno in modo piuttosto semplice la descrizione della propria mano con i seguenti interventi:

a) contro: forza di apertura, promette normalmente 4 carte a

b) 2 / 2 : naturale, 11-15 punti, 5+ carte

c) 2SA: bilanciata 16-18 punti con fermo a

d) 3 / 3 : 11-16 punti, 6+ carte

e) 3SA: a giocare, con fermo sui nobili e colore lungo minore

f) Passo (di attesa): con la 4° di o in altre situazioni inadatte all’intervento immediato.

Come alternativa si può utilizzare il seguente  schema di intervento più semplice:

a) con mano bilanciata 13-15 si passa al 1° giro e si interviene, se del caso,

successivamente

b) con mano bilanciata 16 -18 punti (preferibilmente con fermo a ) si

interviene con 2SA

c) con mani sbilanciate e 11-15 punti e almeno 5+ carte nel palo si interviene

in sottocolore (si dichiara:  contro per  le , per le ,   per le  e per le  )

d) 3SA: a giocare, con fermo sui nobili e colore lungo minore

e) Passo (di attesa): con la 4° di o in altre situazioni inadatte allintervento immediato. 

 

Se il 1° difensore non è intervenuto e la sequenza  è  stata:  2 - Passo - 2 / 2 il 2° difensore  si comporta assumendo che il colore della risposta avversaria ( 2 o 2 )  corrisponda al colore in mano all’apertore Quindi, ad esempio, dopo la sequenza 2-Passo- 2 il contro promette generalmente la presenza di 4 carte nell’altro maggiore. Se poi la licita ritorna senza variazioni al 1° difensore (2 - Passo - 2 / 2 - Passo – Passo - ?) egli ha una chiara indicazione della mano dell’apertore e può decidere di conseguenza.

Commento

Devi essere membro di Amici del Bridge online per aggiungere commenti!

Partecipa a Amici del Bridge online

© 2017   Creato da Rosalba.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio