Chiedetelo a Nonno k

chiedetelo a Nonno k

Commento

Devi essere membro di Amici del Bridge online per aggiungere commenti!

Partecipa a Amici del Bridge online

Commento da Andrea Pavani su 23 Febbraio 2016 a 19:20

ahhh ok perfetto, c'era un errorino negli appunti :)

Commento da carlo totaro su 23 Febbraio 2016 a 16:06

Andrea: 4C/4P dirette su 2SA indicano la 55 minore + corta nel seme nobile dichiarato ma solo da manche (per esermpio x,xx,QJxxx,Kxxxx) mentre con la 55 minore più forte si dichiara 3P e sull'eventuale 3SA del compagno che nega una quarta minore si dichiara come sopra 4C/4P dando appunto la 5/5 con la corta nobile dichiarata ( per esempio xx,x, KQxxx,kQxxx ). E' chiaro che se l'apertore ha una bilanciata ancora più forte ( quando per esempio apre 2Q e poi dice 2SA, oppure quando apre 2F e poi dice 2SA) i valori per solo manche o per invito a slam del rispondente scendono.

Commento da Andrea Pavani su 22 Febbraio 2016 a 17:04

OK grazie. Quindi 3P interrogativa con 54 o più nei minori, da slam.

Ma con 55 nei minori da slam non c'è già nel sistema la dichiarazione diretta di 4P ? (mentre con la 55 da manche ci sarebbe la 4C)

Commento da carlo totaro su 22 Febbraio 2016 a 14:56

ciao Andrea. 1) il tema da te proposto è molto complesso e difficile da spiegare  in poche parole, ma  lo farò quanto prima con una lezione collettiva sull'argomento. 2) 3P di risposta a 2SA è interesse ad  entrambi i minori con mano da tentativo di slam e si fa con almeno 5 4 nei minori; lapertore con un minore lo dichiara alivello 4 e poi si prosegue per indagare sui controlli; se l'apertore non ha  un minore dichiara 3SA, ma ciò non impedisce al compagno di proseguire se ha una quinta decente dichiarandola a livello 4  oppure se ha  la 55 nei minori dichiarando 4 nel nobile corto.

Commento da Andrea Pavani su 22 Febbraio 2016 a 10:53

Ciao Carlo, sto studiando la puppet sull'apertura 2SA.

1) Se ho 11/12 punti bilanciata e 1 nobile 4° e sul 3F mi risponde 3C, oppure mi risponde 3P/3SA ma non abbiamo il fit, come faccio a fargli capire che cerco lo slam ? Usando un 4SA quantitativo o Blackwood ?

2) Visto che i minori 55, 65 o la monocolore da slam li "sistemi" con le dichiarazioni a livello 4, e che con un minore 6° da manche penso che si vada direttamente a 3SA, in quali occasioni si usa il 3P interrogativa per i minori , 44 da slam ?

Grazie :)

Commento da Andrea Pavani su 16 Febbraio 2016 a 18:52

E' per questo che ti faccio le domande... "una cosina importante"... e mi fai a pezzettini la Kokish ! hihi

Commento da carlo totaro su 16 Febbraio 2016 a 17:26

La conosco la Kokish ma , come tutte le convenzioni, richiede uno sforzo maggiore per ricordarla da parte di entrambi i componenti della coppia. Io non la consiglio perché c'è da tener presente una cosina importante :l'appoggio a 2 può venire da una 4333 ( quindi nessuna corta) oppure da 3 carte e in tal caso è rarissimo trovare una corta dal compagno; in ogni caso se il rispondente dovesse avere una corta laterale e l'appoggio terzo( ripeto che se è quarto DEVE avere la 4333,altrimenti dichiara 3F o 3Q) e il compagno fa la trialbid normale dichiarando la sua corta è sempre in grado di rivalutare la sua mano( corta di qua ,corta di là, i tagli dovrebbero entrare in gioco).

Commento da Andrea Pavani su 16 Febbraio 2016 a 15:48

piccolo errorino nel post precedente

1♠-2♠-2SA →3♣/3♦/3♥ con S/V nel palo

Commento da Andrea Pavani su 16 Febbraio 2016 a 15:18

OK, grazie Carlo, ma non credere di esserti liberato di me :)

Cambiando argomento, dopo apertura nel nobile e appoggio a livello 2, l'apertore con 15/16 PO (fascia in cui si è indecisi se passare o andare a manche), se ha un singolo/vuoto, può fare la trial bid di corta licitando il palo in cui ha il S/V. Se il p ha 6/7 PO negli altri 3 pali va a manche, se no riporta in atout.  Oppure l'apertore, con 15/16 PO ma senza S/V può fare la trial bid generica 2SA che chiede al p di andare a manche se ha il massimo (8/10 PO), altrimenti di riportare in atout.
Esistono molti altri schemi, quelli che mostrano una trial bid di lunga, o una trial bid che chiede copertura, ma ultimamente prevale la trial bid di corta, perchè negli altri casi, se il p non dà copertura, la difesa sa dove attaccare !

Ho visto uno schema di Kokish che mi pare molto interessante.

La trial bid diretta dell'apertore è di corta, mentre quella preceduta da uno "scalino" chiede al p se ha lui una corta, altrimenti di riportare in atout. La TB "generica" (che chiede il punteggio del p), si può fare semplicemente ripetendo il seme d'atout.

L'apertore ha quindi più opzioni con cui interrogare il p. Ecco lo schema

Trial bid di corta (S/V)

1♥-2♥ → 2SA/3♣/3♦ con S/V a ♠/♣/♦ (notare che il S/V a ♠ si mostra con 2SA)

1♠-2♠ → 3♣/3♦/3♥ con S/V nel palo nominato

Trial bid che chiede se il rispondente ha un S/V (si fa con lo scalino)

1♥-2♥-2♠ → 2SA/3♣/3♦ col S/V a ♠/♣/♦ (notare che il S/V a ♠ si mostra col 2SA)

1♠-2♠-2SA →3♣/3♦/3♥/3♠ con S/V nel palo

In sostanza se non faccio lo scalino mostro il S/V, se faccio lo scalino chiedo se il p ha un'eventuale S/V. Se ripeto l'atout faccio una TB generica che chiede la forza del p.

Che ne pensi ?

Commento da carlo totaro su 15 Febbraio 2016 a 14:38

quasi tutto perfetto Andrea: quando hai 43 o 42 o 41 o 31 nei nobili e 12/13 p dichiara sempre quello più corto : se il compagno ha la sesta proprio in quello passa mentre se lo ha nell'altro corregge e in tal caso puoi rivalutare la tua mano.

Commento da Andrea Pavani su 14 Febbraio 2016 a 22:38

OK, grazie Carlo :)

Vediamo se ho capito il meccanismo 2C/2P. Parlo ovviamente SOLO delle mani di 12/13  perchè con meno punti è pacifico che dica 2 cuori. A proposito, io sto ai tuoi appunti che dicono 12/13, perchè dici 12/14 ? Con 14 non dico 2SA appunto per sapere cos'ha ? Forse il 2SA è con 14 che reggono un po' tutto, con onori sparsi ?

Escludo anche le mani con 4 cuori e 4 picche che hanno due dichiarazioni dedicate.

Con meno di 3 cuori devo SEMPRE dire 2C anche se avessi 4 o 5 picche (!) , perchè se dicessi 2P e mi correggesse a 3C saremmo fregati, avendo un fit di 8 carte a cuori ed essendo approdati a livello 3 ! Quindi con meno di 3 carte di cuori si passa sempre e se eventualmente corregge a picche, e anche io ho almeno 3 carte di picche lo rialzo invitante (o dalla tua risposta posso andare anche a 4P se ho 0/1 carte di cuori, se ho capito). 

Con 3 cuori e 2 picche conviene dire 2 picche, che in sostanza convoglia il messaggio : p ho l'apertura e reggo le cuori, se sei al massimo a cuori fai un invito, se invece hai le picche passa. Idem con patate con 4 cuori e 2 picche, dico 2P.
Con 3 cuori e 3 picche la situazione è simmetrica, cioè se dico 2 picche e lui passa, avendo le picche, ci siamo persi l'invito a picche, se invece dico 2 cuori e lui passa, avendo le cuori, ci siamo persi l'invito a cuori. Quindi allora tanto vale dire 2 cuori. Sistemata anche la 33... 

4C3P dico 2P → passa → perso invito a picche con 9 carte
4C3P dico 2P → corregge a 3C → trovato fit 10 carte a cuori
4P3C dico 2P → passa → perso fit 10 carte a picche
4P3C dico 2P → corregge a 3C → trovato fit 9 carte a cuori e invito

Anche qui pari e patta !
Quindi con la 33 o 43 si hanno situazioni simmetriche, i rischi equivalgono i vantaggi, tanto vale dire 2C !
Spero di esserci arrivato, grazie ancora per la tua pazienza e disponibilità :)
 

Commento da carlo totaro su 14 Febbraio 2016 a 16:06

Ciao Andrea;Le risposte sono: Si, su 2SA con bilanciata forte si dichiara 3SA e con tricolore forte 4 in sottocolore e il rispondente prende le redini per proseguire verso il piccolo o grande slam certo; su 3F o 3Q con cui il rispondente ha dato forza ( almeno 14) e distribuzione( corto in un nobile e lungo nell'altro) è l'apertore che con mano forte prende l'iniziativa. Per quanto riguarda la risposta 2P promette 12/14 con almeno 3 carte di cuori e non più di 2 picche, mentre con 3 carte di picche e corto a cuori( anche con 12/14)  bisogna dire 2C tenendo presente che se il compagno corregge a 2P  puoi rivalutare la mano e rialzare a 3 con 12 e a 4 con 14.

Commento da Andrea Pavani su 13 Febbraio 2016 a 16:33

Ciao Carlo, negli appunti sulla multicolor dicevi che dopo l'apertura 2Q e le risposte positive (14/+ punti) 2SA/3F/3Q, l'apertore, con la bilanciata forte o la tricolore (situazioni comunque molto rare perchè si hanno almeno 36 punti linea con bilanciata e almeno 33 con la tricolore), ha il modo lo stesso di comunicare la situazione, che avresti spiegato in un secondo tempo, ma non risulta negli appunti.

Dopo la risposta 2SA magari la bilanciata forte si può indicare con 3SA e la tricolore in sottocolore a livello 4 ?

Dopo le risposte 3F/3Q ?

Un'ultima cosa: per le risposte deboli 2C/2P (fino a 13 PO), è corretto dire che sull'apertura 2Q si risponde 2P, in sostanza, con 12/13 PO e 3/+ cuori e 2C in tutti gli altri casi ?

Grazie :)

Commento da Andrea Pavani su 31 dicembre 2015 a 15:43

Grazie, buon anno anche a te e famiglia .

Commento da carlo totaro su 31 dicembre 2015 a 12:26

ciao Andrea; io gioco la Namyats e alla prima occasione ti spiegherò come trattarla quando il compagno dell'apertore ha visuale di slam. La Gazzilli la avrete presto, ma in 3 puntate perché intendo farla comprendere a tutti. Ciao e Buon Anno.

Commento da Andrea Pavani su 30 dicembre 2015 a 12:45

Ciao Carlo, che ne pensi delle Namyats ?

Ricordo, per eventuali lettori, che sono dei barrage più "robusti" delle classiche aperture in barrage 4 cuori e 4 picche. L'apertura di 4F sta per 4C e 4Q sta per 4P. Ci sono vari schemi di requisiti minimi, e di risposte.

P.S. Siamo tutti in attesa dei tuoi scritti sulla Gazzilli :)

Commento da Andrea Pavani su 21 dicembre 2015 a 19:45

OK, flessibilità e tenere bassa la licita :)

Commento da carlo totaro su 21 dicembre 2015 a 14:01

ciao Andrea. Io preferisco 1P ambiguo, ovvero naturale oppure quarto colore forzante a manche; la licita è comunque forzante e non ci sono controindicazioni : se abbiamo veramente 4 picche è tutto naturale, se non le abbiamo e siamo forti perché perdere  spazio dichiarandone 2?

Commento da Andrea Pavani su 21 dicembre 2015 a 12:58

Ciao Carlo, ho visto in rete che alcuni considerano la sequenza 1F-1Q-1C-1P naturale, e usano il 2P come 4° colore forzante, cioè 1F-1Q-1C-2P. Questo ovviamente per chi non usa convenzioni tipo l'XYZ etc. Tu che ne pensi ?

Commento da carlo totaro su 2 Novembre 2015 a 16:07

Andrea, con 3-3 o 4-3 vale lo stesso ragionamento. Solo con la 4-4 puoi dichiarare 3C con una decina di punti e 3P con una dozzina. Il motivo è perché se l'apertore ha una bilanciata forte oppure una tricolore forte ora è in grado di prendere direttamente l'iniziativa conoscendo l'eventuale fit e anche la forza del compagno.

© 2020   Creato da Rosalba.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio