20 dicembre

Se penso al mio Natale ideale ho questa immagine davanti agli occhi.

Quanto tempo è passato, e quanti sogni sono diventati più tangibili e quanto tempo ancora e confusione ci sono voluti. E penso anche a quanto è utile, talvolta, mentre si scrive, tenere in testa qualcosa che tenga in caldo le idee.

Lasciatemi il mio sogno ancora lì, ad appena un passo.

“Natale non è Natale senza regali”, si lamentò Jo, sdraiata sulla coperta.
“È così spiacevole essere poveri!” sospirò Meg, abbassando lo sguardo sul suo vecchio vestito.
“Non è giusto che alcune bambine possano avere tutto ciò che desiderano e altre non abbiano niente”, aggiunse la piccola Amy, tirando su con il naso con aria offesa.
“Ma abbiamo il papà e la mamma, e la compagnia una dell’altra”, disse Beth compiaciuta dal suo angolo.
A queste parole la luce del caminetto sembrò come ravvivare i quattro giovani visi, che però si rabbuiarono subito quando Jo disse tristemente: “Ma papà non c’è, e non lo vedremo ancora per molto.” Non disse “forse mai”, ma ciascuna di loro aggiunse in silenzio queste parole, pensando al padre lontano, sul campo di battaglia.

Piccole Donne – Louisa May Alcott sempre bellissimo da leggere

Buon giovedi e un abbraccio a tutti
ros

Visualizzazioni: 28

Commento

Devi essere membro di Amici del Bridge online per aggiungere commenti!

Partecipa a Amici del Bridge online

tornei AMICIDELBRIDGEONLINE

Fotografie

  • Aggiungi fotografie
  • Visualizza tutti

Info su

Rosalba ha creato questo network Ning.

© 2019   Creato da Rosalba.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio