La donna non è migliore dell’uomo, l’uomo non è migliore della donna

Queste feste vanno ricordate solo per il loro significato iniziale, non per quello che sono diventate, un pò come altre feste del genere, un pò tutte direi.

Un insieme di ipocrisie e operazioni commerciali, un business come molti altri.

Giri nei blog dove tutti gli uomini regalano fiori, per poi dare schiaffi la maggior parte dei giorni.
Giri nei blog dove le donne osannano le loro qualità, per poi essere peggio di un maschiaccio per tutto il resto del tempo.
Le radio, la tv, i giornali.

Vorrei ci fossero donne che non festeggiano, ma ricordano, il che è tutt’altra cosa.

Vorrei ci fossero uomini che non fanno regali, ma rispettano e pensano, cosa che raramente riescono a fare tutti gli altri giorni.

Non ci sono donne con doti e qualità migliori degli uomini, non è il dna che fa accadere ciò.
Stesso vale per gli uomini.

Entrambi però se riescono ad unire dentro di se entrambi i sessi, posso acquisire il meglio che queste due facce riescono a dare.

Essere eccesivamente l’uno o l’altro, fa sempre perdere qualcosa.
Ci sono donne meravigliose in ogni loro contenuto e aspetto, altre che non valgono niente.

Uomini capaci di imprese al limite dell’impossibile, molti altri invece sono incapaci di adoperarsi anche nelle cose più semplici.

Non vi farò gli auguri, ma voglio rinnovare il mio omaggio a tutti coloro che riescono essere se stessi sempre.

Un abbraccio a tutti
Ros

Visualizzazioni: 564

Rispondi

Risposte a questa discussione

Grazie Rosalba, condivido in pieno!!! Non ho mai festeggiato la festa della donna!! Ci siamo mai chieste come mai non c'è una festa dell'uomo????????????? Buona giornata!!
grazie Rosalba condivido in pieno, questa festa nn l'ho mai festeggiata nn sono una femminista doc un abbraccio Liliana
Cara Rosalba,
condivisibile il tuo discorso se non ti fossi lasciata andare a questa affermazione: gli uomini "raramente riescono a fare tutti gli altri giorni". Soggetto RISPETTANO (le donne) e PENSANO......
Questa è l'opinione che le donne, in generale, hanno degli uomini? Sembrerebbe di si visto che le nostre amiche hanno subito condiviso le tue argomentazioni. (Per la verità è raro che se ne dissocino.........AHAHAHAH ).
UOMINI E DONNE sonno la stessa cosa nel senso che fanno parte di un TUTTO.
Non possono esistere gli uni senza le altre. Nella storia, sin dall'inizio dei secoli, la donna era sottomessa agli uomini. Pare che così avesse deciso il Creatore. Poi si è giustamente emancipata nel senso che tale sottomissione appartiene al passato con eccezioni in culture che non ci appartengono.
Adesso basta. Finiamola col femminismo, maschilismo e idiozie simili.
UOMINI+DONNE=VITA.
Mimmo
La donna non è migliore , ma è + bona. L'uomo non è migliore , ma è + forte.
Sembrano commenti superficiali e maschilisti.
Ma fate un po' mente locale , LA BELLEZZA è femminile, La donna pur di manifestarsi + bella è capace di sottoporsi a torture ( tacchi a spillo ).
L'uomo pur di manifestarsi + forte è capace di appendersi un peso al sesso nella speranza
di trovarselo + lungo. Mi sembrano comportamenti tribali.
L'uomo e la donna sono diversi e , il rispetto di questa diversità , credo sia il collante per lunghe e felici convivenze . AUGURI
Mimmo caro , condivido le tue opinioni e non volevo in nessun modo enfatizzare questa frase:"Vorrei ci fossero uomini che non fanno regali, ma rispettano e pensano, cosa che raramente riescono a fare tutti gli altri giorni."
Ma se apri la cronaca di qualsiasi giornale e vedi le violenze innumerevoli sulle donne , anzi sulle giovannissime donne , forse capisci bene a cosa mi riferisco..........forse avrei dovuto mettere ..cosa che "spesso" o "a volte" non riescono a fare ......
Ma io volevo esprimere un mio concetto e non una catalogazione
Bacio
Ros
Grazie Rosalba, approfitto dell'occasione per invitare tutti gli amici di Roma ad una vera festa per le signore dell'arte. Vi aspetto con gioia Maddalena

COMUNICATO STAMPA

In occasione della festa della donna
“La donna nell’Arte”

Arte: sostantivo femminile
Un omaggio alle donne che hanno fatto dell’arte un impegno di vita al di là di ogni pregiudizio

Domenica 8 marzo 2009 - ore 16,00
Salone dell’Ercole
Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea di Roma
Viale delle Belle Arti, 131


L’8 marzo 2009 alle ore 16,00 presso il Salone dell’Ercole della Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea di Roma, si svolgerà la manifestazione “Arte: sostantivo femminile”, organizzata dall’Associazione Amici dell’Arte Moderna a Valle Giulia, A3M, che da anni supporta le attività della Galleria.

L’evento celebrerà 25 donne italiane che nel corso dei secoli si sono distinte in ambito artistico e culturale, omaggiando chi ha fatto dell’arte un obiettivo per affermare il proprio diritto di espressione.
Da Isabella d’Este ad Artemisia Gentileschi, da Rosalba Carriera a Benedetta Cappa Martinetti, da Lavina Fontana a Palma Bucarelli, 25 brevi flash biografici - scritti per l’occasione da Valeria Palumbo, scrittrice e giornalista - saranno letti da altrettanti personaggi.

Un violino ed un violoncello saranno di sottofondo ad un “corale grazie”, vocalizzato da cinque giovani attrici, a 100 donne italiane che si impegnano quotidianamente nel mondo dell’arte: galleriste, collezioniste, artiste, direttrici di musei ed istituzioni, storiche e critiche d’arte e fotografe.

Al termine della performance, Maria Vittoria Marini Clarelli, sovrintendente alla Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea, e Angelo Bucarelli, neo-Presidente dell’Associazione Amici dell’Arte moderna a Valle Giulia, consegneranno un simbolico omaggio a Simonetta Matone (capo Gabinetto del Ministero delle Pari Opportunità) e a 7 rappresentanti femminili che fanno dell’arte un impegno di vita: Elena Di Majo (ex-Direttrice del Museo Hendrik Christian Andersen di Roma), Giosetta Fioroni (artista), Ida Gianelli (neo-Presidente Azienda Speciale PALAEXPO di Roma), Francesca Giuliani (giornalista di “La Repubblica”), Graziella Lonardi Buontempo (mecenate e collezionista), Sissi (artista giovane), Sara Zanin (gallerista giovane).

L’iniziativa è patrocinata dal Ministero delle Pari Opportunità ed inserita all’interno di “La donna nell’Arte”, manifestazione promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali in occasione dell’8 marzo.

Ufficio stampa GNAM
Carla Michelli con Ilaria Berlingeri e Vanessa Ilic tel. 06 32298328
e-mail: cmichelli@arti.beniculturali.it
In collaborazione con Fausto Capurro 06 5815223, +39 3387100700 fausto.capurro@gmail.com
per gli amici e le amiche interessate se volete più informazioni telefonatemi pure 39263234921, l'ingresso al museo è gratuito per le signore. Grazie ancora Maddalena
Grazie a te Maddalena per aver messo qui l'evento.
Spero e mi auguro che molte amiche ed amici parteciperanno perchè sarà , sicuramente, estremamente interessante come tutti gli altri li organizzati
Un abbraccio
Rou
Accidenti Maddy che festa importante!!!!!
Brava, complimenti
Baci
vedo che ho dato il mio n. di cell. sbagliato..ecco quelo giusto 3926323491 GRAZIE !
grazie rosy,condivido in pieno!!!!!!!!!!!!
nel tempo si è perso tutto il suo valore
Come molte non ho mai festeggiato questa festa,ma poi dove è la parità la feste degli uomini?

Rispondi alla discussione

RSS

tornei AMICIDELBRIDGEONLINE

Fotografie

  • Aggiungi fotografie
  • Visualizza tutti

Info su

Rosalba ha creato questo network Ning.

© 2024   Creato da Rosalba.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio