A carnevale ogni scherzo vale. E visto che siamo nel periodo giusto, mi permetto una divagazione scherzosa nell’ambiente del bridge. Più precisamente nel bridge di BBO.
Sono oramai tre anni abbondanti che lo frequento e ho avuto modo di conoscere, giocando, molte persone. Nella realtà ho incontrato finora solo tre persone che conosco dal “vivo” gli altri sono tutti virtuali.
Ho spesso cercato di immaginare chi sono gli occasionali compagni di gioco, e non avendo un riscontro effettivo, mi sono affidato alla fantasia nel cercare di “fotografarli”.
Premetto che “ogni riferimento a fatti e persone è puramente casuale, frutto solo di fantasia”
L’entusiasta: è un giocatore che non perde tempo in sofismi dichiarativi. Se fosse uno schermitore, sicuramente sarebbe la spada l’arma preferita. Un torneo con lui è come acquistare un biglietto per le montagne russe. Ad ogni curva non sai se scendi o sali vertiginosamente. Ideale per passare un paio di ore in allegria.
Il giudice: giocatore molto valido tecnicamente ma ancora di più tatticamente. Dichiara sempre il giusto e spesso vince. Non ammette deroghe, possiede lo sdegno del giusto e sono sicuramente gli altri che commettono infrazioni. Lui ne è esente per definizione.
L’enciclopedico: è un giocatore che cerca nella bacheca il suo partner. Pochi minuti prima dell’inizio del torneo. Utilizza l’esiguo tempo per chiederti quante e quali convenzioni conosci. Di solito il torneo inizia quando sta ancora scrivendo la diciottesima convenzione da adottare. Per giocare con lui è consigliato dotarsi di una penna e di un registro.
Double-face: giocatore di media capacità. Possiede lo spirito del mach-winner che evidenzia nei tornei e nei campionati in coppia con l’abituale compagno. Negli individuali o con occasionali compagni perde molto del suo spirito vincente. Abitudinario o informatico?
Il gentleman: delizioso giocatore di notevole livello. Con lui il torneo è un piacere. Sempre prodigo di elogi per compagno e opponenti. Una rarità.
L’insofferente: giocatore fulmineo nel dire al compagno che ha sbagliato. Sempre. Ha la capacità di non vedere mai un suo errore e solo la sua bontà lo trattiene dal denigrare anche gli opponenti. Da evitare.
L’indaffarato: probabilmente riesce a fare molte cose in contemporanea. Dai risultanti sconcertanti. Chatta, naviga su internet, telefona, guarda la televisione, chiacchiera con la famiglia, e occasionalmente gioca. Come nella scuola per lui esiste solo il tempo pieno.
Il collezionista : è una regola per lui. Inizia sempre il torneo facendo aspettare la sua dichiarazione, ogni passaggio licitativo contiene attimi di pausa. Il suo gioco è da andamento lento. La sua collezione di “AVE” è paurosa. Non è nelle grazie dei TD.
Spero di non aver urtato la sensibilità di nessuno. E’ stato solo una piccola divagazione tipica di Carnevale.

Visualizzazioni: 46

Rispondi

Risposte a questa discussione

sei troppo forte cesareeeeeeeeeeeee ♥
bellissima, veramente! ..mi identificherei nell'"indaffarato" (per la distrazione che ho lolll) però andrebbe meglio un altro tipo (che si usa a Roma) il giocatore alla "volemose bene" lolllllllllllll
bacetti Bi ♥
grazieee
volevo dire.............spiritoso!!!!! mi sono sbagliata a scrivere
Ciao
Cesare quale sono io? ahahahah
non hai messo dedalo non hai messo dedalo ah ah

ti rammento che avanzo da te : 1 del buon vino del buon vino del buon vino !!

2 un bozzetto ironico-sarcastico-sorridente non di me ma
dei componenti la mia squadra campione ;

3 diagrammi colonnine e previsioni e conclusioni del campionato !

4 un tuo " mea culpa" per avermi fatto vincereee !!

Ci auguro di incontrarci presto live .. forse a Chianciano in marzo ?

Ti offriro' da sbicchierare c:)n simpatia ~ ci@:) ~ ci@:) ~

p.s. per la mia p Bi : indaffarata è poco .. sì 'nu terremoteee ..
Ciao Cesare,ci conosciamo poco ed incontrati nei vari tornei.....:)ma hai ragione da vendere un saluto lu
Caro Cesare,
bella "divagazione". Io aggiungerei:
il SUPERIORE: io gioco solo per divertirmi vincere non mi interessa (GRRRRRRRRRRRRRRRRR).
Il SUPERFICIALE: scusa p ho miscliccato.
Il DISTRATTO: dimentica che ha la chat aperta e dice: "questi opponenti sono dei cretini".
Il BUGIARDO alla fine del torneo: grazie mi sono tanto divertito........(che ti possano........).
E forse altri.
Mimmo
Ci sono anche gli asini che con l' onoterapia: la cura che sfrutta le dimensioni dell' asino, ridotte rispetto a un cavallo, e si basa sulla pazienza, l' intelligenza e l' obbedienza.
Intelligenza?... a volte.
L' ingiustamente denigrato quadrupede si rivela invece molto sensibile e attento alle esigenze dei compagni. L' onoterapia è utilizzata per curare disturbi motori, emotivi e comportamentali sia nella dichiarazione che nel gioco, per migliorare le condizioni di quanti manifestano problemi di personalità,insicurezza ed autostima.



Rispondi alla discussione

RSS

tornei AMICIDELBRIDGEONLINE

Fotografie

  • Aggiungi fotografie
  • Visualizza tutti

Info su

Rosalba ha creato questo network Ning.

© 2024   Creato da Rosalba.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio