cari amici

chiedo scusa per il ritardo con cui scrivo la soluzione del problema che vi ho posto, ma  quando mi sono accorto che eravate in molti a partecipare a questa discussione , ho pensato bene di lasciar trascorrere qualche giorno prima di rispondere , per permettere a tutti di esprimere la propria opinione.

Prima di cominciare ringrazio tutti per la partecipazione.

Le analisi e le risposte di alcuni di voi al quesito sono state molto precise e dettagliate :

le 3 carte finali di mano e morto sono esattamente

K♦ J9♣ mano ,

J Ax♣ al morto ( devo però precisare che anche la soluzione che prevede J9x  mano e AQx♣ al morto  è corretta, anche se leggermente inferiore alla precedente perchè complica la lettura delle mani avversarie e la manovra finale).

Come molti di voi hanno giustamente scritto, giunti alla figura finale, la soluzione del problema per mantenere il contratto è di giocare l'ultima quadri per il k e decidere a questo punto se giocare la piccola fiori verso l'asso perchè il K♣ è ormai secco , oppure di giocare il J di fiori perchè il K♣ è ancora secondo e quindi sperare che il singolo di fiori rimasto in est sia  esattamente il 10 .

Prima di darvi la soluzione conclusiva della mano permettetemi di scrivere come si arriva alla figura finale a 3 carte , per far comprendere il piano di gioco anche ai meno esperti tra voi .

Appena sceso il morto , dopo l'attacco di A , abbiamo contato le nostre prese :

 4 prese di picche ( quelle del morto)

 + 2 prese di taglio a cuori ( di mano)

 + 3 prese di quadri e arriviamo a 9

per realizzare 12 prese  è assolutamente necessario farne 3 a fiori e ciò è possibile solo se il K♣ è secco, oppure secondo, ma anche se è terzo o quarto purchè non accompagnato dal 10 .

Se il K♣  è secco o secondo giochiamo la piccola fiori di mano  verso la forchetta del morto  e poi incassiamo l'altro onore;

se invece K♣ è terzo dobbiamo giocare il J♣ di fiori di mano in modo da vincere con il 10♣ in est .

Per arrivare alla figura finale a 3 carte si procede in questo modo:

  • Dopo aver tagliato il K , piccola picche per il morto e poi tagliamo l'ultima cuori ;
  • quindi facciamo il sorpasso a fiori ( stando attenti se per caso  vediamo cadere il K o il 10 ),
  • poi battiamo tutte le picche del morto su cui scartiamo 2 fiori di mano, e
  • infine incassiamo le 3 prese di quadri facendo in modo che l'ultima sia vinta dal k di mano .

A questo punto siamo giunti al problema finale vero e proprio avendo al morto Ax ♣ e in mano J9 , e si tratta di sapere se ovest è rimasto con il K secco di fiori oppure se est è rimasto con il 10 secco .

Per risolvere il problema facciamo un passo indietro e cerchiamo di ricostruire le mani avversarie.

Dalla dichiarazione sappiamo che

ovest ha 5 carte di cuori,  ed est 4 ; dopo aver fatto il sorpasso a fiori sappiamo che ovest ha almeno 2 carte di fiori ( la cartina giocata + il K che ovviamente ha ancora in mano).

Quindi  5+2 =7 , restano soltanto 6 posti disponibili per le altre carte , e quando abbiamo incassato 4 picche e 3 quadri ovest deve per forza aver rifiutato almeno 1 volta!

* Se ha risposto 4 volte a picche e 2 a quadri ora sappiamo che ha il K secco di fiori ;

* se ha risposto 4 volte a picche e una a quadri ora sappiamo che ha il K secondo di fiori;

* se ha risposto 3 volte a picche e 3 a quadri ora sappiamo che ha il K secco di fiori;

* se ha risposto 3 volte a picche e 2 a quadri ora sappiamo he ha il K secondo di fiori.

 

Tutto chiaro fin qua?

Procediamo…...

* Se ovest ha risposto una sola volta a picche dobbiamo spostare la nostra attenzione su est che in questo caso ha risposto 4 volte a picche. Dunque est ha 4 picche +4 cuori .

* se est risponde 3 volte a quadri gli resta il posto solo per 2 carte di fiori quindi ora ne ha 1 e ovest ha ancora il K secondo di fiori.

* Se est risponde 2 volte a quadri ha ancora 2 carte di fiori pertanto ovest è rimasto con il K secco di fiori .

 

Riassumendo , abbiamo visto finora che con 4 picche oppure con 3 picche oppure con una picche in ovest , contando le sue quadri riusciamo a ricostruire esattamente le mani avversarie e quindi a sapere se il K♣  a 2 carte dalla fine è secco o secondo.

Resta il problema se ovest ha 2 picche e risponde 3 volte a quadri , e contemporaneamente est ha 3 picche e risponde 3 volte a quadri , perchè non sappiamno chi dei due è partito con 4 quadri .

In sostanza, quando ovest ha 2 picche non sappiamo se le mani complete , di est ed ovest all'origine , erano :

A    ovest 2542   est 3433

B    ovest 2533   est 3442

Se la 13ma quadri era in ovest   questi è ora rimasto con il K♣ secco, se invece era in est allora ovest è rimasto con il K♣ secondo

Poichè non è possibile ricostruire aritmeticamente la figura finale dobbiamno seguire un'altra strada per ricavare le informazioni necessarie che ci permettano di prendere la giusta decisione.

Seguite il mio ragionamento.

Per evitare il conto delle quadri sia est che ovest quando hanno rifiutato a picche , hanno scartato le cuori ( se anche uno solo scartasse una quadri ci permetterebbe di ricostruire l'intera mano) , sicchè ovest ha scartato le ultime 2 cuori ed est la sua ultima , quindi abbiamo visto chi dei due aveva la Q e il J di cuori.

Gli avversari avevano in tutto 13 punti onori ed ora sappiamo esattamente come erano ripartiti.

  • Se abbiamo visto scartare la Q di cuori o anche il J da est significa che ovest ha aperto primo di mano con 10/11 ed è plausibile  e logico pensare che la sua mano fosse almeno compensata dalla distribuzione , quindi una 2542 e non una 2533 , e allora sappiamo che ora il K di fiori è secco .
  • Se invece abbiamo visto scartare la Q    da ovest significa che est ha dichiarato 3 cuori con ZERO  e, pur con tutte le cautele , è plausibile e logico pensare la sua mano fosse una 3442 e non una 3433 , e allora sappiamo che ora il k di fiori è secondo.

Concludendo, se ovest ha 4 oppure 3 oppure 1 carta di picche è possibile ricostruire esattamente la sua mano e quindi sapere se è partito con K♣  secondo o terzo ; se ovest ha 2 carte di picche  è logico supporre  che sia partito con il K♣    secondo  se la Q   è in est , mentre è logico supporre  che sia partito con il   K♣  terzo  se la Q  è in ovest.

Nonnok alias Carlo Totaro

Visualizzazioni: 593

Rispondi

Risposte a questa discussione

aiuto Rosalba! Cerca tu di aggiustare se no non si capisce un accidenti ! Nonno K

Ciao Carlo , tutto a posto , facendo copia ed incolla  si è copiato tutto 2 volte.

GRAZIE di tutto

ros



Rosalba ha detto:

Ciao Carlo , tutto a posto , facendo copia ed incolla  si è copiato tutto 2 volte.

GRAZIE di tutto

ros

grazie importante è ragionare e ricordarsi bene la licita x ricostruire la mano ma non è così facile, almeno x me

Era una mano molto delicata  e spero che la mia spiegazione sia stata chiara. Se qualcuno non ha capito bene e vuole dei chiarimenti sono a disposizione. Nonno k

Rispondi alla discussione

RSS

tornei AMICIDELBRIDGEONLINE

Fotografie

  • Aggiungi fotografie
  • Visualizza tutti

Info su

Rosalba ha creato questo network Ning.

© 2020   Creato da Rosalba.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio